Apocalisse 11 !! CHI SONO I DUE ULIVI TESTIMONI? !!

Apocalisse 11 !! CHI SONO I DUE ULIVI TESTIMONI? !!

Apocalisse 11:3 Io concederò ai miei due testimoni di profetizzare, ed essi profetizzeranno vestiti di sacco per milleduecentosessanta giorni.

 

11:4   Questi sono i due olivi e i due candelabri che stanno davanti al Signore della terra.

 

11:5   Se qualcuno vorrà far loro del male, un fuoco uscirà dalla loro bocca e divorerà i loro nemici; e se qualcuno vorrà offenderli bisogna che sia ucciso in questa maniera.

 

11:6   Essi hanno il potere di chiudere il cielo affinché non cada pioggia, durante i giorni della loro profezia. Hanno pure il potere di mutare l'acqua in sangue e di percuotere la terra con qualsiasi flagello, quante volte vorranno.

QUESTO EVENTO FA PARTE DEL“SETTIMO SIGILLO”,”SESTA TROMBA”.

“SECONDO GUAI”.

!!Le sette trombe fanno parte del settimo sigillo!!,

Apocalisse 8:1 (Quando l'Agnello aprí il “settimo sigillo), si fece silenzio nel cielo per circa mezz'ora.

 

8:2 (Poi vidi i “sette angeli” che stanno in piedi davanti a Dio), e (furono date loro “sette trombe).

 

Gli avvenimenti di Apocalisse 11,1-14 che concerne

A).”Gerusalemme calpestata dai gentili”

B).Il “ministereo dei due testimoni”.

QUESTI DUE AVVENIMENTI FANNO PARTE DEL

A).“SETTIMO SIGILLO” Ap 8:1Quando l'Agnello (aprí il “settimo” sigillo),

B).”SESTA TROMBA” Apoc,9,13, Poi il (“sesto angelo” sonò la tromba)

C):“SECONDO GUAI”. Apocalisse, 11:14 (Il secondo "guai") è passato;

 

L’apertura del settimo sigillo e riportato in

A).Apocalisse 8:1 - Quando l'Agnello (aprí il “settimo” sigillo), si fece silenzio nel cielo per circa mezz'ora.

L’evento rientra nel suono della .sesta tromba. che ha come inizio nel capitolo di

 

B).Apocalisse,9,13, Poi il (“sesto angelo” sonò la tromba) e udii una voce dai quattro corni dell'altare d'oro che era davanti a Dio.

Questi avvenimenti  terminano con il suono della  Settima Tromba.

Apocalisse; 11:15 Poi (il settimo angelo) sonò la tromba e nel cielo si alzarono voci potenti, che dicevano: "Il regno del mondo è passato al nostro Signore e al suo Cristo ed egli regnerà nei secoli dei secoli"

 

Questo avvenimento del Ministero dei due Testimoni e della distruzione imparte di Gerusalemme;e chiamato pure “Guai” è fa parte del (secondo Guai) vedi:

 

C).Apocalisse, 11:14 (Il secondo "guai") è passato; ma ecco, il terzo "guai" verrà presto.

I 2 TESIMONI-PROFETI. CHI SONO?

Apocalisse 11:4 - Questi sono (i due ulivi e i due candelabri )che stanno davanti al Signore della terra.

 

Apocalisse 11:5 Se qualcuno vorrà far loro del male, (un fuoco uscirà dalla loro bocca) e divorerà i loro nemici; e se qualcuno vorrà offenderli bisogna che sia ucciso in questa maniera.

 

Apocalisse 11:6 Essi hanno il potere (di chiudere il cielo onde non cada pioggia) durante i giorni della loro profezia; (e hanno potestà sulle acque di convertirle in sangue), (e potestà di percuotere la terra di qualunque piaga, quante volte) vorranno.

I DUE ULIVI - I DUE CANDELABRI!

Apocalisse 11:4 - Questi sono (i due ulivi e i due candelabri )che stanno davanti al Signore della terra.

 

Lettura da: Zaccaria 4:11 Io gli dissi: "Che significano questi (due ulivi) a destra e a sinistra del candelabro?"

 

4:12 Per la seconda volta io presi a dire: "Che significano questi due ramoscelli d'ulivo che stanno ai lati dei due condotti d'oro per cui scorre l'olio dorato?"

 

4:13 Egli mi disse: "Non sai che cosa significano queste cose?" Io risposi: "No, mio SIGNORE!"

4:14 Allora egli disse: "(Questi sono i due unti che stanno presso il Signore di tutta la terra)".

 

ULIVI CANDELABRI,DENOTA (LA LEGGE E LA GRAZIA),(IL VECCHIO PATTO E IL NUOVO PATTO).

 

QUESTI DUE ULIVI TESTIMONI,INCARNANO LO SPIRITO PROFETICO DI ELIA E DI MOSE',PER DISCERNERE BENE QUESTO,OCCORE ESAMINARE I SEGNI CHE ACCOMPAGNANO IL MINISTERO DI QUESTI DUE TESTIMONI;

 

MOSE’ RAPPRESENTA LA LEGGE DEI PROFETI,POICHE’ LA LEGGE EBBE INIZIO DA MOSE’!!

 

ELIA,CON LA DUPLICE MANIFESTAZIONE,NELLO SPIRITO DEL BATTISTA SPIANA LA VIA DELLA GRAZIA E’ DA IL VIA AL MINISTERO DI NOSTRO SIGNORE YAHSHUA CHE E FIGURA DEL NUOVO PATTO!!

 

I DUE CANDELABRI-ULIVI STANNO DAVANTI AL TRONO DI DIO.

IL TERMINE ULIVO E’ FIGURA DI UNTO SANTO-SANTITA'.

IL TERMINE CANDELABRO,E’ FIGURA DI CHIESA,QUELLA MOSAICA,E QUELLA APOSTOLICA-GENTILE.

 

IN QUESTO CASO,ELIA E MOSE’ SONO I DUE UNTI-ULIVI,E CANDELABRI,IN QUESTO E’ MANIFESTATO IL PIANO DI DIO.

NEI DUE CANDELABRI, VI E' IL VECCHIO E IL NUOVO PATTO;LA LEGGE E LA GRAZIA CHE CONCERNE IL PIANO SALVIFICO PER TUTTI COLORO CHE ADERISCONO ALLA VERITA'!!

 

IN APOCALISSE 11:DAL VERSO 4 AL 6,QUESTI DUE TESTIMONI SONO ACCOMPAGNATI DA VARI SEGLI,E DA QUESTI SEGNI POSSIAMO AFFERMARE CHE SI TRATTI DELLO STESSO SPIRITO PROFETICO DI ELIA E DI MOSE'.

 

legiamo Apocalisse 11:4 Questi sono i due olivi e i due candelabri che stanno davanti al Signore della terra.

 

11:5 Se qualcuno vorrà far loro del male,

A un fuoco uscirà dalla loro bocca e divorerà i loro nemici; e se qualcuno vorrà offenderli bisogna che sia ucciso in questa maniera.

 

11:6 Essi hanno il potere di

B chiudere il cielo affinché non cada pioggia, durante i giorni della loro profezia.

Hanno pure il potere

C di mutare l'acqua in sangue

D e di percuotere la terra con qualsiasi flagello, quante volte vorranno.

 

(ANALIZIAMO ORA LA FIGURA DI ELIA)

FUOCO

Lettura da: II Re 1:10 Elia rispose e disse al capitano dei cinquanta: "Se io sono un uomo di Dio, (scenda del fuoco dal cielo), e consumi te e i tuoi cinquanta uomini!" (E dal cielo scese il fuoco di Dio che consumò lui e i suoi cinquanta uomini).

 

1:11 Acazia mandò di nuovo un altro capitano con i suoi cinquanta uomini, il quale si rivolse a Elia e gli disse: "Uomo di Dio, il re dice: Fa' presto, scendi!"

 

1:12 Elia rispose e disse loro: "Se io sono un uomo di Dio, scenda del fuoco dal cielo, e consumi te e i tuoi cinquanta uomini". E dal cielo scese il fuoco di Dio che consumò lui e i suoi cinquanta uomini.

 

CHIUDERE IL CIELO

I Re 17:1 Elia, il Tisbita, uno di quelli che si erano stabiliti in Galaad, disse ad Acab: "Com'è vero che vive il SIGNORE, Dio d'Israele, che io servo, (non ci sarà né rugiada né pioggia in questi anni, se non alla mia parola)".

 

Giacomo  5:17    Elia era un uomo sottoposto alle nostre stesse passioni, e pregò intensamente (che non piovesse e non piovve sulla terra per tre anni e sei mesi).

 

La figura di Mosè.

Esodo 7:19     Il SIGNORE disse a Mosè: "Di' ad Aaronne: Prendi il tuo bastone e stendi la tua mano sulle acque dell'Egitto, sui loro fiumi, sui loro canali, sui loro stagni e sopra ogni raccolta d'acqua; essi diventeranno sangue. Vi sarà sangue in tutto il paese d'Egitto, perfino nei recipienti di legno e nei recipienti di pietra".

 

Un altro puntodi riferimento per discernere chi rappresentino questi due testimoni,è la Trasfigurazione.

 

Non e un caso che sul monte della trasfiguzione di nostro Signore YAHSHUA apparve Elia e Mosè;

 

Marco 9:2 Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo, Giovanni e li condusse soli, in disparte, sopra un alto monte. E fu trasfigurato in loro presenza;

 

9:3 le sue vesti divennero sfolgoranti, candidissime, di un tal candore che nessun lavandaio sulla terra può dare.

9:4 E apparve loro Elia con Mosè, i quali stavano conversando con Gesú 9:5 Pietro, rivoltosi a Gesù, disse: " Rabbi, è bello stare qua; facciamo tre tende: una per te, una per Mosè e una per Elia".

 

E anche da prendere in considerazione che solo Elia e Mosè;( tranne nel caso di Enhoch) non gustarono la morte e furono rapiti presso Dio.

 

concludo questa riflessione laschiandovi la pace di nostro Signore è Salvatore YAHSHUA

 

Dio benedica il suo popolo eletto

Fratello Alfredo.

Commenta/Contattaci