Come opera e parla Dio nella vita del credente? dov’è Dio,mi avrà forse abbandonato?

Come opera e parla Dio nella vita del credente? dov’è Dio,mi avrà forse abbandonato?

Ecco cosa si chiede Il 90% dei Credenti;Perché Dio non viene in mio aiuto a cambiare,e a risolvere quella determinata situazione!

 

Le cause potrebbero esserne molte,ma il punto centrale e che le religioni presentano un Dio con la BACCHETTA MAGICA che soccorre a tutti i nostri bisogni,infatti essi insegnano che basti citare un qualsiasi verso della bibbia e l’incantesimo avviene.

 

Questo tipo di insegnamento è devastante, porta solo una grande confusione nella vita del credente,esso rischia di allontanare le anime da Dio,portando una grande delusione verso Dio e a non credere più in lui..

 

La bibbia insegna che per poter beneficiare della volontà di Dio occorre credere,cioè osservare le due leggi,e perseverare nella sua volontà,

 

Giovanni 14:21 Chi ha i miei comandamenti e li osserva, quello mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre mio, e io lo amerò e mi manifesterò a lui"

 

non basta solo citare le scritture e accontentarsi della sola teoria,e dire io credo.

 

1Gv 2, 4 Chi dice: «Lo conosco» e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui;

 

Ora io da credente cristiano mi sono molte volte chiesto;quando e in che modo Dio sovviene hai nostri bisogni?

 

Le religioni mettiamole da parte,esse nel corso della storia non hanno fatto altro che infangare la verità di Dio,promettendo salvezza e guarigioni a tutti,per lo scopo di lucro  personale,sfruttando la gente con le decime,offerte,e dottrine di prosperità..

 

Andiamo direttamente alla fonte “le Sacre scritture”,ed e li che io ho trovato le risposte che cercavo..

 

Avendo esaminato la vita di alcuni profeti e apostoli,sono arrivato a una conclusione plausibile e tangibile,

 

ne cito alcuni come nel caso di Giuseppe figlio di Giacobbe,Dio non intervenne quando Giuseppe fu gettato in un pozzo,quando fu venduto da schiavo, quando fu accusato ingiustamente di adulterio nei riguardi di Potifar,moglie del faraone,quando visse per un lungo periodo una vita da schiavo a lavorare nei sotterranei,

 

Come non intervenne a risolvere i guai che affliggevano Davide figlio di Salomone,

 

Anche nel caso di Paolo, Dio non intervenne quando fu per ben due volte lapidato,beffato,fustigato e molte volte carcerato,tranne una sola volta,

 

anche nel caso di Stefano,mentre lo lapidavano Dio non intervenne,non intervenne nemmeno in aiuto a Giovanni prigioniero su Patmos,ne potrei citare molti,la bibbia e strapiena di questi episodi.

 

La domanda e la seguente;allora quando interviene Dio?

 

Ci tengo molto a farvi sapere che Dio e li dove i suoi statuti sono obbediti e messi in pratica!! Dove la sua parola e ubbidita,li e Dio.

 

Dio non lo troverete in una religione ma nell’osservanza della sua parola.

 

1 Giovanni 3:24 Chi osserva i suoi comandamenti rimane in Dio e Dio in lui. Da questo conosciamo che egli rimane in noi: dallo Spirito che ci ha dato.

 

Avendo meditato affondo sulla vita di questi personaggi appena citati, sono arrivato alla conclusione che Dio non cambia o risolve il problema,ma dona l’intelligenza,la saggezza, e la forza per uscirne da soli,egli dona la via per uscirne illesi e ricominciare.

 

Infatti Yeshua lo dichiara apertamente che egli è la via e la via da percorrere!

Vi faccio notare che il popolo di Israele per ben 40 anni vagavano e giravano sempre intorno allo stesso punto,essi non avevano la via giusta,ma quando WHWH mostrò la via da percorrere a Mosè,essi uscirono da quel deserto che potrebbe essere sinonimo di un grande problema o bisogno.

 

Dio non trasporto il popolo di Israele dall’altra  parte del mare in modo che non facessero nulla,ma apri una via aprendo il mare dando la possibilità hai figli di Israele di percorrerla.

 

Molte volte Dio apre delle vie da percorrere e uscire,risolvere da quella situazione,ma il fatto e che molti mancano di discernimento,proprio come gli Israeliti che girovagavano sempre allo stesso punto.

 

La causa fondamentale  è la disubbidienza verso Dio,e questo significhi peccare,il non osservare l’intera legge di Dio,essa causa confusione,smarrimento e a sua volta mancanza di discernimento nel comprendere realmente quale sia la giusta e accostevole verità di Dio.

 

Poi vi si aggiunge il falso insegnamento alla quale si e indottrinati,esso manipola la mente portando a mettere fede su cose e in maniera sbagliata,queste sono le cause più comuni..

 

Ora sia Mosè, Davide,Giuseppe,Paolo,ecc.. essi ricevettero consiglio intelligenza,saggezza,e forza per comprendere quale fosse la via da percorrere che Dio gli mise davanti,uscendo al meglio dalle loro situazioni drammatiche e sofferenti.

 

Ecco come opera Dio nella vita del vero credente!!

 

Non dimentichiamoci che nel nostro caso il buon 99% dei nostri problemi,sono il frutto delle nostre scelte, noi siamo responsabili di scelte sbagliate fatte da noi stessi e coinvolgiamo Dio in cose a lui estranee,

 

Dio non interferisce sui nostri fallimenti-scelte sbagliate,egli ci lascia liberi di scegliere,ed e pure evidente che siamo noi responsabili di quel che scegliamo,e ogni scelta nel tempo porta con se una conseguenza,buona che sia o sbagliata.

 

Vi faccio un esempio;se scelgo la donna sbagliata,il risultato è un matrimonio fallito,e questo non e da imputare a Dio,ognuno raccoglie ciò che semina,ed e responsabile delle proprie azioni!..e cosi sono le altre cose..

 

Nel caso della malattia,Dio in alcuni casi guarisce,e in altri dona la forza e la sopportazione per poter convivere con la malattia,come nel caso di Paolo che ebbe adire;LA TUA GRAZIAMI BASTA,

 

2 Corinzi 12:8 Tre volte ho pregato il Signore perché l'allontanasse da me;

 

12:9 ed egli mi ha detto: "La mia grazia ti basta, perché la mia potenza si dimostra perfetta nella debolezza". Perciò molto volentieri mi vanterò piuttosto delle mie debolezze, affinché la potenza di Cristo riposi su di me.

 

questo significa che Dio mette nel cuore del malato un grande sentimento di pace,di Gioia e di rassegnazione,proprio come avvenne a Paolo,egli dopo aver ricevuto risposta da Dio si rassegno e si consolo nella grazia di Dio..

 

E chiaro che questo avviene solo nella vita dei veri credenti ce nelle loro debolezze traggono la forza di Dio che e in loro.

 

Ora cerchiamo di capire come e quando parla Dio,

 

il vero Cristiano sa bene che Dio con la conclusione del ministero nella carne di nostro Signore Yeshua sulla terra,egli parla oggi attraverso il suo spirito,cioè lo spirito Santo che non e un’altro Dio la terza persona della trinità,ma è YHWH IN PERSONA.

 

Giovanni 4:24 (Dio è Spirito); e quelli che l'adorano, bisogna che l'adorino in spirito e verità"

 

Ora nel definire lo spirito Santo in quanto persona,cioè terza persona della trinità avremmo due spiriti,quello Santo come persona e quello di Dio,

 

mentre la scrittura in disaccordo con le afferma che ce un solo spirito!!

 

Efesini 4:4 - Vi è un corpo solo (un solo Spirito)come pure siete stati chiamati a una sola speranza, quella della vostra vocazione.

 

I Corinzi 12:4,Ora vi è diversità di carismi, ma vi è un medesimo Spirito.

 

12:11 ma tutte queste cose le opera quell'unico e medesimo Spirito, distribuendo i doni a ciascuno in particolare come vuole.

 

La bibbia afferma che ce un solo spirito, e questo spirito è Dio!! non un’altra persona o un altro Dio in quanto terza persona.

 

Lettura da: II Corinzi 3:17 (Ora, il Signore è lo Spirito)(e dove c'è lo Spirito del Signore, lí c'è libertà.

 

2 Corinzi 3:18 - E noi tutti, a viso scoperto, contemplando come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella sua stessa immagine, di gloria in gloria, (secondo l'azione del Signore), (che è lo Spirito).

 

Queste verità dovrebbero essere comprese e accettate,solo cosi comprenderemmo realmente come opera Dio.

 

Un’altro aspetto da prendere in considerazione ;e comprendere che Dio non parla più come fece nel caso di Abramo,Mosè e altri,questo togliamocelo dalla mente,questa convinzione causerebbe solo tanta confusione e false speranze nel aspettare Dio che ci parli in maniera uditiva,molti sono rimasti a questa speranza e si sono smarriti girando sempre intorno allo stesso punto,nessuna voce,nessuna via di uscita..

 

 

Giovanni 4:26       ma il Consolatore, lo Spirito Santo, che il Padre manderà nel mio nome, vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto quello che vi ho detto.

 

14:30      Io non parlerò piú con voi per molto, perché viene il principe di questo mondo. Egli non può nulla contro di me;

 

Lo spirito Santo essendo Dio egli parla tramite la sua Parola;le Sacre Scritture;

 

2 Timoteo 3:16 Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia,

 

3:17 perché l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.

 

Romani 15:4   Poiché tutto ciò che fu scritto nel passato, fu scritto per nostra istruzione, affinché mediante la pazienza e la consolazione che ci provengono dalle Scritture, conserviamo la speranza.

 

E in questo modo che Dio parla alla sua chiesa terrena,solo chi ha la legge di Dio nel suo cuore e la applica nella sua vita,può realmente comprendere come e quando Dio parla..

 

Salmi 119:1 Beati quelli che sono integri nelle loro vie, che camminano secondo la legge del SIGNORE.

 

119:2 Beati quelli che osservano i suoi insegnamenti, che lo cercano con tutto il cuore

 

119:3 e non commettono il male, ma camminano nelle sue vie.

 

Mi auguro che questa riflessione possa essere di consolazione ed edificazione a chi ne ha di bisogno.

 

 

 

Dio benedica il suo popolo eletto

Fratello Alfredo.