COSA INSEGNA LA BIBBIA;L’UOMO DI DIO PUÒ GIUDICARE?

COSA INSEGNA LA BIBBIA;L’UOMO DI DIO PUÒ GIUDICARE?

Prima di iniziare,chiariamo subito che quando parliamo di giudicare non e inteso,a Condannare, Sentenziare  a vita eterna o a perdizione eterna,QUESTO GIUDICARE-GIUDIZIO SPETTA SOLO A DIO!! 

Nessun uomo ha tale autorità,e chi pensa di averlo inganna se stesso..

Passiamo velocemente alle Sacre Scritture.

Atti 17:11 -Or questi erano di sentimenti piú nobili di quelli di Tessalonica, perché ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano cosí.

Lettura da: I Corinzi  2:15 (L'uomo spirituale), invece, (giudica ogni cosa) ed (egli stesso non è giudicato da nessuno).

Nel seguente verso troviamo tali affermazioni:

1.  (L'uomo spirituale),
2.  (invece giudica ogni cosa),
3.  (ed egli stesso non è giudicato da nessuno).

Qui mettiamo speciale attenzione sulla frase: (giudica ogni cosa)

Come possiamo spiegare questo verso Visto che le religioni insegnano il contrario?

Ancora leggiamo in Giovanni 7:24 - Non giudicate secondo l'apparenza, (ma giudicate secondo giustizia".)

Ancora troviamo scritto per bocca di Paolo una potente affermazione nella  Lettura da: I Corinzi  5:12 Poiché, devo forse giudicare quelli di fuori? (Non giudicate voi quelli di dentro)

5:13 Quelli di fuori li giudicherà Dio.(Togliete il malvagio di mezzo a voi stessi)

Ora per togliere il malvagio,o ammonire,o Riprendere,esortare al ravvedimento,ecc..se non si giudica,come può accadere tutto questo?


RESTANDO FERMI A QUANDO E STATO LETTO,L’UOMO DI DIO,GIUDICA OGNI COSA SENZA ESSERE LUI STESSO GIUDICATO,EGLI GIUDICA SECONDO VERITÀ,E GIUSTIZIA-VOLONTA’ DI DIO,E PERTANTO NON PUÒ ESSERE GIUDICATO DA NESSUNO,POICHÉ EGLI GIUDICA SECONDO LA PAROLA E LA GIUSTIZIA DI DIO,NON SECONDO LA SUA PAROLA O GIUSTIZIA!

Quando e stato detto viene confermato dai seguenti versi:

Lettura da: Romani  3:4  No di certo! Anzi, (sia Dio riconosciuto veritiero) (e ogni uomo bugiardo),com'è scritto: ("Affinché tu sia riconosciuto giusto nelle tue parole e trionfi quando sei giudicato").

Molti religiosi si avvalgono di alcuni versi delle scritture dando le loro personali interpretazioni,insegnando hai loro fedeli che solo DIO può giudicare, ne cito alcuni:

Matteo 7:1 "Non giudicate, affinché non siate giudicati;

7:2 perché con il giudizio con il quale giudicate, sarete giudicati; e con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi.

7:3 Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio di tuo fratello, mentre non scorgi la trave che è nell'occhio tuo?

7:4 O, come potrai tu dire a tuo fratello: Lascia che io ti tolga
dall'occhio la pagliuzza, mentre la trave è nell'occhio tuo?

7:5 Ipocrita, togli prima dal tuo occhio la trave, e allora ci vedrai bene per trarre la pagliuzza dall'occhio di tuo fratello.

SE DIAMO ATTENZIONE A QUESTI VERSI,IN PARTICOLARE IL VERSO 2 IL 3 E IL 4:NOTEREMO CHE CHI GIUDICA E PEGGIORE DI CHI VIENE GIUDICATO,EGLI HA UNA TRAVE NELL’OCCHIO,E QUESTO STA A SIGNIFICARE CHE LA SUA CONDOTTA E PEGGIORE DI QUELLO CHE VIENE GIUDICATO AL PUNTO DA ESSERE CHIAMATO;(IPOCRITA)

A. perché con il giudizio con il quale giudicate, sarete giudicati;
B. e con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi.

C. O, come potrai tu dire a tuo fratello: Lascia che io ti tolga
dall'occhio la pagliuzza, mentre la trave è nell'occhio tuo?

D. Ipocrita, togli prima dal tuo occhio la trave,
E.e allora ci vedrai bene per trarre la pagliuzza dall'occhio di tuo fratello.

UN PASSO PARALLELO E PIÙ CHIARO LO  TROVIAMO NELLA LETTERA HAI:

Romani  2:1 Perciò, o uomo, chiunque tu sia che giudichi, sei inescusabile; perché nel giudicare gli altri condanni te stesso; (infatti tu che giudichi, fai le stesse cose).

2:2 Ora noi sappiamo che il giudizio di Dio su quelli che fanno tali cose è conforme a verità.

2:3 Pensi tu, o uomo, che giudichi quelli che fanno tali cose (e le fai tu stesso, di scampare al giudizio di Dio)?

QUI POSSIAMO NOTARE SENZA NESSUNA DIFFICOLTÀ,CHE CHI GIUDICA FA LE STESSE COSE DA CHI VIENE GIUDICATO,

INFATTI TALE ATTEGGIAMENTO E TIPICO DEL FANATISMO RELIGIOSO,ESSI GIUDICANO GLI ALTRI COMMETTENDO LE STESSE TRASGRESSIONI,PENSANDO DI SCAMPARE DAL GIUDIZIO DIVINO DI DIO!


2:3 Pensi tu, o uomo, che giudichi quelli che fanno tali cose (e le fai tu stesso, di scampare al giudizio di Dio)?

CERCHIAMO DI CAPIRE ALLA LUCE DELLE SACRE SCRITTURE IL  PERCHÉ LA GENTE FINCHÉ SI PREDICA CHE DIO E’ AMORE, PACE,GIOIA,FEDELE,E ALTRE COSE SIMILI NESSUNO DICE NULLA:

MA QUANTO SI PREDICA TRAMITE LA PAROLA DI DIO CHE EGLI E’ GIUSTIZIA, ED AMMONISCE ESORTANDO LE ANIME AL RAVVEDIMENTO,ALLA SANTIFICAZIONE,E DI APPARTARSI DAL MONDO E DA TUTTO CIÒ CHE E MONDANO, LA GENTE SI SENTE GIUDICATA?

MOLTO SEMPLICE,COLORO CHE  SI SENTONO GIUDICATI DALLA PAROLA DI DIO,E PERCHÉ NON SONO SOTTOMESSI IN ORDINE CON LA PAROLA DI DIO,IN ALTRE PAROLE;VIVONO UNA VITA DISORDINATA FUORI DALLA PAROLA E VOLONTA’DI DIO.

ESSI BENCHÉ CONOSCONO LE SCRITTURE E LE CITANO E ALCUNI LA INSEGNANO NELLE LORO ORGANIZAZZIONI,QUESTO NON SIGNIFICA CHE SONO SOTTOMESSI E UBBIDIENTI A CIÒ CHE CREDONO,DICONO E INSEGNANO.
 
INFATTI LO DIMOSTRA IL FATTO CHE NON ACCETTANO RIPRENSIONE,AMMONIMENTO,E RAVVEDIMENTO,
 
LA VERITÀ E CHE ESSI NON VOGLIONO ESSERE DISTURBATI NEL SERVIRE IL PECCATO,VIVENDO IN DISUBBIDIENZA A DIO, UBBIDENDO E VIVENDO NEI PIACERI DELLA CARNE E NEI DESIDERI DI QUESTO MONDO..
 
BENCHÉ ESSI SEMBRANO RELIGIOSI,AVVALENDOSI DELLA CONOSCENZA DELLE SCRITTURE
COSTORO RIFIUTANO OGNI TIPO DI AMMONIMENTO CHE PROCEDONO DALLE SACRE SCRITTURE, CHE E’ PAROLA DI DIO,PER CONTINUARE A VIVERE UNA VITA MONDANA,IMMERSA NEI PIACERI E DESIDERI DELLA CARNE!!

AMMONIRE,RIPRENDERE,INSEGNARE E ANNUNCIARE LA PAROLA DI DIO, AL FINE DI CONDURRE LE ANIME  AL RAVVEDIMENTO, QUESTO NON HA NULLA A’CHE’  VEDERE CON IL GIUDICARE..

COSA AVRESTE DETTO HAI PROFETI,HAI DISCEPOLI E A GESÙ STESSO QUANDO  INSEGNAVA,AMMONIVA LE ANIME PREDICANDO  IL RAVVEDIMENTO A TUTTI QUELLI CHE NON CONOSCEVANO DIO? GIUDICAVANO FORSE? NON DI CERTO!!
 
ELENCHERÒ UNA SERIE DI VERSI CHIARI E SEMPLICI DA COMPRENDERE CHE PURE CHI NON CONOSCE LE SCRITTURE LI COMPRENDE,CHE OGNI VERO MINISTRO DI DIO PUÒ;
GIUDICARE,AMMONIRE,RIPRENDERE,INSEGNARE E PREDICARE..

LA BIBBIA INSEGNA DI PREDICARE IL RAVVEDIMENTO A TUTTI QUELLI CHE CREDONO IN LUI.
Luca 24:47 e che nel suo nome si sarebbe predicato il ravvedimento per il perdono dei peccati a tutte le genti, cominciando da Gerusalemme.

24:48 Voi siete testimoni di queste cose.

Atti 2:38 E Pietro a loro: Ravvedetevi, e ciascun di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo, per la remission de' vostri peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo.

Atti 26:20 ma, prima a quelli di Damasco, poi a Gerusalemme e per tutto il paese della Giudea e fra le nazioni, (ho predicato che si ravvedano e si convertano a Dio), facendo opere degne del ravvedimento.

Atti 3:19 (Ravvedetevi dunque e convertitevi), (perché i vostri peccati siano cancellati)

3:20 e affinché vengano dalla presenza del Signore dei tempi di ristoro e che egli mandi il Cristo che vi è stato predestinato, cioè Gesú,

Matteo 4:17 (Da quel tempo Gesú cominciò a predicare e a dire: "Ravvedetevi), perché il regno dei cieli è vicino".

LA BIBBIA INSEGNA DI AMMONIRE,E RIPRENDERE COLORO CHE CREDONO IN DIO..

1 Timoteo 5:20 Quelli che peccano, riprendili in presenza di tutti, perché anche gli altri abbiano timore.

5:21 Ti scongiuro, davanti a Dio, a Cristo Gesú e agli angeli eletti, di osservare queste cose senza pregiudizi, e di non fare nulla con parzialità.

Tito 1:13 (Questa testimonianza è vera). (Perciò riprendili severamente), (perché siano sani nella fede),

AMMONIRE E EVITARE L’UOMO SETTARIO….

Tito 3:10 Ammonisci l'uomo settario una volta e anche due; poi evitalo;
3:11 sapendo che un tal uomo è traviato e pecca, condannandosi da sé.

PREDICARE E INSEGNA….

2 Timoteo 4:1   Ti scongiuro, davanti a Dio e a Cristo Gesú che deve giudicare i vivi e i morti, per la sua apparizione e il suo regno:

4:2 predica la parola, insisti in ogni occasione favorevole e sfavorevole, convinci, rimprovera, esorta con ogni tipo di insegnamento e pazienza.

4:3 Infatti verrà il tempo che non sopporteranno piú la sana dottrina, ma, per prurito di udire, si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie,

4:4 e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.

4:5 Ma tu sii vigilante in ogni cosa, sopporta le sofferenze, svolgi il compito di evangelista, adempi fedelmente il tuo servizio.

Tito 2:14 Egli ha dato sé stesso per noi per riscattarci da ogni iniquità e purificarsi un popolo che gli appartenga, zelante nelle opere buone.

2:15 Parla di queste cose, esorta e riprendi con piena autorità. (Nessuno ti disprezzi).



DIO BENEDICA IL SUO POPOLO.

Fratello Alfredo.

Scrivi qui il tuo Commento

Nessun commento trovato.

Nuovo commento