UN VERO CRISTIANO PUO AVERE E FREQUENTARE AMICI O PERSONE MONDANE E GENTE DI ALTRE RELIGIONI,O DENOMINAZIONI COSI DETTE CRISTIANE CHE NON RECANO LA DOTTRINA DEL CRISTO?

UN VERO CRISTIANO PUO AVERE E FREQUENTARE AMICI O PERSONE MONDANE E GENTE DI ALTRE RELIGIONI,O DENOMINAZIONI COSI DETTE CRISTIANE CHE NON RECANO LA DOTTRINA DEL CRISTO?

I Religiosi non hanno,o non vogliono capire che un vero CRISTIANO,non puo ave comunione con gente del MONDO,e con chi si dice FRATELLO o SORELLA,e non reca la dottrina del CRISTO!!

 

La bibbia è molto chiara a questo riguardo;

 

Mondo amici Mondani,MONDANITA'

 

Giacomo 4:4 O gente adultera, non sapete che (l'amicizia del mondo è inimicizia verso Dio)? (Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio)

 

II Corinzi 6:14    Non vi mettete con gli infedeli sotto un giogo che non è per voi; infatti che rapporto c'è tra la giustizia e l'iniquità? O quale comunione tra la luce e le tenebre?

 

6:15  E quale accordo fra Cristo e Beliar? O quale relazione c'è tra il fedele e l'infedele?

 

6:16  E che armonia c'è fra il tempio di Dio e gli idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come disse Dio: "Abiterò e camminerò in mezzo a loro, sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo.

 

6:17  (Perciò, uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d'impuro; e io vi accoglierò).

6:18  E sarò per voi come un padre e voi sarete come figli e figlie, dice il Signore onnipotente".

 

Efesini 5:3 Come si addice ai santi, né fornicazione, né impurità, né avarizia, sia neppure nominata tra di voi; 5:4 né oscenità, né parole sciocche o volgari, che sono cose sconvenienti; ma piuttosto abbondi il ringraziamento.

 

5:5    Perché, sappiatelo bene, nessun fornicatore o impuro o avaro (che è un idolatra) ha eredità nel regno di Cristo e di Dio. 5:6 Nessuno vi seduca con vani ragionamenti; infatti è per queste cose che l'ira di Dio viene sugli uomini ribelli.

 

5:7    !! (Non siate dunque loro compagni) !!; 5:8  perché in passato eravate tenebre, ma ora siete luce nel Signore. Comportatevi come figli di luce

 

5:9    poiché il frutto della luce consiste in tutto ciò che è (bontà, giustizia e verità )5:10  esaminando che cosa sia gradito al Signore.

5:11  (Non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre); piuttosto denunciatele; 5:12  (perché è vergognoso perfino il parlare delle cose che costoro fanno di nascosto).

 

CHI SI DICE FRATELLO, SORELLA,MAESTRO,DOTTORE,EC..E NON LO E’

 

Lettura da: I Corinzi  5:9 Vi ho scritto nella mia lettera di non mischiarvi con i fornicatori;  5:10 non del tutto però con i fornicatori di questo mondo, o con gli avari e i ladri, o con gl'idolatri; perché altrimenti dovreste uscire dal mondo;

 

Lettura da: I Corinzi  5:11 ma quel che vi ho scritto (è di non mischiarvi con chi, CHIAMANDOSI FRATELLO, sia un fornicatore, un avaro, un idolatra, un oltraggiatore, un ubriacone, un ladro; con quelli non dovete neppure mangiare.

 

5:12 Poiché, devo forse giudicare quelli di fuori? Non giudicate voi quelli di dentro? 5:13 Quelli di fuori li giudicherà Dio. (Togliete il malvagio di mezzo a voi stessi).

 

Lettura da: Romani 16:17 (Ora vi esorto, fratelli), (a tener d'occhio quelli che provocano le divisioni e gli scandali in contrasto con l'insegnamento che avete ricevuto).(Allontanatevi da loro).

 

16:18 (Costoro, infatti, non servono il nostro Signore Gesú Cristo, ma il proprio ventre);(e con dolce e lusinghiero parlare seducono il cuore dei semplici).

 

Tito 3:10 (Ammonisci l'uomo settario una volta e anche due); (poi evitalo); 3:11 (sapendo che un tal uomo “è traviato” e pecca, condannandosi da sé).

 

II Giovanni 1:9 (Chi va OLTRE e non RIMANE nella DOTTRINA di Cristo), non ha Dio. Chi rimane nella dottrina, ha il Padre e il Figlio. 

 

1:10 (Se qualcuno viene a voi e non reca questa dottrina), (non ricevetelo in casa )(e non salutatelo). 1:11 (Chi lo saluta, partecipa alle sue opere malvagie.)

 

PUNIZIONE ETERNA

Gli ingiusti erediteranno la genna

 

1 Corinzi 6:9-10 Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? (Non v'illudete);

né i fornicatori,

gl'idolatri,

né gli adulteri,

né gli (effeminati),

né i (sodomiti,)

né i ladri,

né gli avari,

né gli ubriachi,

né gli oltraggiatori,

né i rapaci

erederanno il regno di Dio

 

Lettura da: Apocalisse 22:14-15 Beati quelli che lavano le loro vesti per aver diritto all'albero della vita e per entrare per le porte della città!

Fuori i cani,

gli stregoni,

i fornicatori,

gli omicidi,

gli idolatri

!!e chiunque ama e pratica la menzogna!!.

 

Apocalisse.21:8 Ma per i

codardi,

gl'increduli,

gli abominevoli,

gli omicidi,

i fornicatori,

gli stregoni,

gli idolatri

!!e tutti i bugiardi!!,

la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda".

 

 

Chi a orecchie oda ciò che lo Spirito dice alle chiese.

Fratello Alfredo

Commenta/Contattaci